insieme con gioia
 
 
 
 

CENTRO SOCIO EDUCATIVO (C.S.E.) :
Si tratta di una struttura semiresidenziale a carattere diurno che assicura un elevato grado di assistenza e protezione, nonché le necessarie prestazione riabilitative. Il centro contribuisce a conoscere e valorizzare le risorse di persone con handicap psicofisico a tempo determinato e indeterminato. L'obiettivo è quello di offrire un'azione assistenziale formativa ed educativa che mira a garantire il raggiungimento dello stato di benessere dell'utente sia nell'ambito familiare che sociale, cercando di mantenere e migliorare le proprie competenze e di acquisirne di nuove per migliorare la qualità della vita. L'Associazione è finalizzata, oltre che al sostegno e supporto delle famiglie, alla crescita evolutiva dei soggetti accolti, attraverso interventi mirati e personalizzati per lo sviluppo dell'autonomia personale e sociale e l'acquisizione e/o mantenimento di capacità comportamentali cognitive e affettivo- relazionali. Tutto questo si può ottenere individuando spazi e strumenti adeguati dove gli utenti possano socializzare tra loro e con la realtà esterna attraverso l'intervento degli educatori e nella realizzazione, mediante idonee procedure e tecnologie, di interventi educativi e riabilitativi finalizzati a migliorare le capacità di esecuzione di compiti relativi alle attività: di apprendimento e applicazione delle conoscenze, di comunicazione, motorie, relative alla cura della propria persona, domestiche, interpersonali. Inoltre si tratta di svolgere azioni di vita fondamentali curando l'individualizzazione per ciascuna persona disabile del percorso educativo e riabilitativo secondo una metodica progettuale evolutiva attenta a rispondere ad ogni fase del percorso.

A CHI È RIVOLTO IL SERVIZIO :
Il Servizio si rivolge a persone disabili che hanno terminato il percorso scolastico. Gli utenti possono frequentare il Centro cinque giorni a settimana, da luned́ a venerd́, dalle ore 9.00 alle ore 17.00, per tutto l'anno.

COME ACCEDERE :
In presenza di una famiglia che richiede all'Associazione la presa in carico di un familiare, la si invita a recarsi presso i Servizi Sociali della Comunità della Val di Non dandole alcune indicazioni riguardanti la procedura. Da parte sua la Coordinatrice dell'Associazione prende contatti con il Servizio Sociale stesso per accertarsi se la famiglia in questione stia compiendo i passi necessari per una effettiva presa in carico. La Coordinatrice dell'Associazione valuta se l'inserimento può essere effettuato in base sia alle esigenze dell'utente sia alle risorse che l'Associazione stessa è in grado di offrire. Se questo requisito viene soddisfatto, si avviano le procedure di presa in carico e si inizia un periodo di conoscenza tra la struttura ricevente e l'utente stesso, suoi familiari e i care givers, più in generale.